Pitti Uomo 2017: la moda maschile

Dal 10 al 13 gennaio 2017 si terrà la kermesse fiorentina arrivata alla sua 91esima edizione, Pitti Uomo, dedicata alle anticipazioni moda uomo autunno inverno 2017/2018. In programma come sempre a Firenze, negli spazi della suggestiva Fortezza da Basso, è seconda solo all’edizione dedicata alla moda 

uomo della London Fashion Week, che come sempre cadrà sul termine delle vacanze natalizie.

A Pitti Uomo 91 come sempre dunque il compito di dare il via ufficialmente al mese dedicato alle anticipazioni deitrend uomo dell’inverno 2017 e che terrà impegnati gli addetti ai lavori per tutto il mese di gennaio 2017. Quest’anno avrà come tema “DanceOff” declinando la voglia di sportswear del mercato nell’esperienza emotiva della danza.

A caratterizzare quindi le edizioni invernali di Pitti Immagine, oltre all’Uomo nel progetto sarà coinvolto anche Pitti Bimbo, sarà la danza interpretata con il solito sguardo ironico, con un allestimento ad hoc a cura di Oliviero Baldini, e non convenzionale anche nello spirito, un inno al piacere di muoversi, di ritrovare se stessi attraverso il movimento e la musica. A dare vita alla pista da ballo targata Pitti Uomo 91 ci penseranno oltre 1.220 espositori, di cui oltre il 50% sono piccoli marchi di ricerca. Attesi poi alla Fortezza da Basso circa 25.000 compratori, tutti posizionati nella fascia alta del mercato, tra cui molti tedeschi, giapponesi e americani confermando così il ruolo fondamentale di Pitti Uomo tra le manifestazioni di settore.

Vastissimo, come di consueto, il programma di eventi e iniziative speciali. La lista degli ospiti attesi a Pitti Uomo 91 si fa sempre più lunga. Quella al via il prossimo 10 gennaio ha tutte le carte in regola per essere insomma un’edizione di Pitti Uomo che promette scintille e le mantiene.